QUELLO CHE L'AMERICA NASCONDE E NON VUOLE CHE SI SAPPIA!



Quello che sta accadendo in America nel 2016 non è solo terribile, ma totalmente inaccettabile.
Stiamo parlando della persecuzione che gli Indiani d'America stanno subendo nelle loro terre, perché pensate, hanno osato "difenderla" dagli industriali multimiliardari che vogliono far costruire un grandissimo oleodotto grazie alle autorizzazioni del governo, nonostante quelle terre siano "intoccabili" poiché protette da trattati fatti tra i nativi e il governo americano, ma mai realmente mantenuti.


Mi hanno consigliato di guardare un video, purtroppo i sottotitoli automatici non mi hanno permesso una traduzione precisa delle parole disperate e piene di rabbia di quest'uomo indiano, ma ho comunque cercato di tradurle al meglio per voi:
Uomo Indiano: "I cecchini hanno sparato dalle colline ad una bambina di 11 anni disarmata, uccidendola.

Questo è sbagliato. C'era poi un anziano che stava pregando quando la polizia ha attaccato i manifestanti indiani e a questo anziano è venuto un'attacco di cuore.

Loro continuano a provocarci, ma noi siamo rimasti uniti in preghiera con le mani alzate in segno di pace, ma la polizia oggi ha arrestato una donna accusandola di avere un'arma anche se non è vero. Sappiamo che li fuori ci sono dei troll( agenti provocatori mandati per creare disordine e legittimare l'uso della violenza verso i nativi).




Noi Nativi abbiamo bisogno del vostro sostegno,
abbiamo bisogno del vostro aiuto !



Noi siamo qui per proteggere l'acqua che è sacra per noi e non appartiene solo al governo. Questi sono gli Stati Uniti, un luogo dove abusano dei Nativi da 500 anni, hanno fatti un'accordo con noi e non lo hanno mai rispettato. Hanno distrutto la nostra emittente televisiva indiana e ci hanno accusati di infrangere la Legge e così ci mandano i loro cecchini a spararci e sparano anche ai nostri cavalli. Loro vengono qui con mezzi blindati, armati di pistole per uccidere gli indiani.

Alcuni di loro ci hanno chiamati "negri".

Hanno dalla loro parte le leggi e sono armati, stanno uccidendo gli indiani, questa è l'America oggi!

Questo è quello che sta succedendo in questo momento.
Loro prendono le nostre storie e le modificano, la polizia cambia la nostra versione dei fatti, hanno sempre mentito.

Avevo un amico che era nella polizia e lui è stato ucciso perché ha detto la verità riguardo la nostra storia. Oggi la morte della bambina indiana di 11 anni peserà sulla coscienza dell'agente che l'ha uccisa. E' lui il responsabile ed è lui il responabile dell'attacco di cuore avvenuto all'anziano.

Ci chiamano sporchi indiani e dicono che la nostra spiritualità è falsa, dicono che le nostre idee ambientaliste sono stupide.
Avvelenano i nostri fiumi con i loro oleodototti fatti costruire da queste società multimiliardarie e intoccabili.

Hanno puntato i mitragliatori su di noi, ma noi non ci arrendiamo.
Il mondo non sarà distrutto dal male, ma dal bene, dal bene di tutte le persone che non fanno nulla per salvare l'ambiente e il mondo e lasciano semplicemente che tutto questo accada...

Stanno usando granate a percussione su bambini ed anziani e nessuno è li per fermarli. Hanno usato degli infiltrati armati nelle nostre manifestazioni per avere così la scusa di attaccarci, potendo giustificare le loro violenze, le loro bombe e le loro pistole.

Uccidono i bambini piccoli perché hanno paura della Verità.
Non c'è Democrazia negli Stati Uniti d'America, hanno rotto il Primo Emendamento, il Secondo, la stessa Costituzione...
Questo è il Male.

17 milioni di persone stanno per essere avvelenate.
Ci hanno dichiarato guerra e stanno già usando cannoni sonori contro di noi, sulla nostra Terra Indiana vengono e ci chiamano "negri" in modo razzista."




Guarda il video:

Nessun commento: